Sale per addolcitori

Sale per addolcitori: quello che c’è da sapere su tipologie, uso e prezzi

Calcio e Magnesio in alte concentrazioni sono i responsabili della cosiddetta “acqua dura“, che può accumularsi fino a bloccare i tubi e rendere più difficile la dissoluzione di sapone e detersivi. Queste incrostazioni non solo diminuiscono l’efficienza degli elettrodomestici, compromettendo ad esempio la capacità pulenti di lavatrici e lavastoviglie, ma i residui calcarei danneggiano anche pelle e capelli.

Installare a casa un addolcitore d’acqua rappresenta senza dubbio una soluzione pratica, poiché salvaguarda il funzionamento di impianti ed elettrodomestici e rende meno difficile la loro manutenzione, garantendo l’uso di acqua senza calcio e altri minerali. Per il corretto funzionamento di un addolcitore sono necessarie periodiche “rigenerazioni”, che consistono in lavaggi delle resine con una soluzione satura di cloruro di sodio: è necessario, in sintesi, il sale per addolcitori.

Sale per addolcitori: le tipologie

Mediamente, la rigenerazione va effettuata una volta al mese e di conseguenza il sale per addolcitori va aggiunto con la medesima frequenza, mantenendo il serbatoio pieno almeno per metà. Sono diverse le tipologie di sale per addolcitori tra cui poter scegliere:

  • Sale roccioso, il più economico ma contiene tra lo 0,5 e l’1,5% di materiale insolubile in acqua, quindi bisogna prevedere una maggior frequenza di pulizia dei serbatoi per evitare ostruzioni;
  • Sale solare, ha una forma cristallina e si ottiene grazie all’evaporazione di acqua di mare ma contiene molto materiale insolubile di conseguenza è preferibile impiegarlo solo se l’addolcitore prevede un basso impiego di sale
  • Sale volatilizzatosi ottiene dai giacimenti sotterranei di sale e ha il maggior contenuto di cloruro di sodio, compreso circa tra il 99.6 e 99.99%.

 Il miglior sale per addolcitori

Sicuramente per comodità d’uso, per durabilità e per resa la scelta dovrebbe ricadere sui sali in pastiglie; in linea generale e salvo indicazioni diverse, la cosa migliore è sempre scegliere sale il più bianco possibile poiché il colore del sale indica la sua purezza e più il sale è puro più è alta la sua qualità: a questo proposito, l’indicazione da controllare è quella del Cloruro di sodio (NaCl) che deve avere una percentuale uguale o maggiore al 99,6%

Ferramenta Dei

Scopri i servizi di Ferramenta Dei: la tua ferramenta a Siena

Se state cercando una ferramenta a Siena – per la precisione, a Poggibonsi – con un servizio e un’assistenza personalizzata e di alta qualità, la nostra ferramenta fa al caso vostro. Ferramenta Dei è un’attività a conduzione familiare che, da piccola bottega nel centro storico di Poggibonsi, negli anni è diventata un ampio punto vendita in cui è possibile trovare tutto ciò di cui si ha bisogno, non solo ferramenta ma anche articoli di antinfortunistica, utensileria, vernici, prodotti per il fai date e il bricolage, per il giardinaggio e casalinghi, sia al dettaglio che all’ingrosso.

Il nostro staff è formato da esperti artigiani, in grado di guidare i clienti nella scelta dei prodotti più adatti alle esigenze di ciascuno.

Alcuni dei servizi che potrete trovare presso la nostra ferramenta a Siena

  • Duplicazione chiavi di ogni tipologia: che le vostre chiavi siano standard, a doppia mappa, punzonate o a pista, da Ferramenta Dei troverete sempre personale specializzato nella duplicazione in assoluta sicurezza per ogni tipo di serrature, chiavi e cilindri.
  • Realizzazione di stoini su misura: che sia per la casa, per un negozio o per un ufficio, i nostri stoini garantiscono qualità e pulizia, oltre ad essere completamente personalizzabili.
  • Realizzazione di scaffalature su misura: abbiamo un’ampia gamma di soluzioni componibili su misura in altezza e in larghezza, per organizzare con tutta semplicità garage, magazzini e negozi.
  • Affilatura delle catena da motosega: un’operazione di manutenzione necessaria per il corretto funzionamento dello strumento e per la preservazione della lama.
  • Vernici su richiesta: un servizio tintometrico che dà la possibilità di produrre e riprodurre qualsiasi tipo di colore scelto di vernici e pitture per interni ed esterni.

Tutti i nostri prodotti sono garantiti e certificati dai migliori fornitori del settore, per poter offrire ai nostri clienti prodotti di qualità abbinati ad un servizio sempre attento e puntuale.

Elettroutensili

Elettroutensili per bricolage e fai da te: i nostri consigli

Ogni appassionato di bricolage e fai da te sa bene quanto sia indispensabile avere a disposizione dei buoni elettroutensili, che siano a corrente o a batteria, in grado di garantire la realizzazione dei propri progetti. Ma quali sono i fattori chiave di cui bisogna tener conto nella scelta? Ecco qualche consiglio!

La prima cosa da valutare è il livello di sicurezza dell’elettroutensile: oltre al marchio, che già da solo può fornire garanzie su qualità e durata, è fondamentale che sia presente il sigillo di controllo CE che indica che lo strumento è conforme alle direttive sulla sicurezza stabilite dalla Comunità Europea.

È altresì importante fare attenzione al tipo di batteria: nichel o litio? Negli anni, le batterie al nichel sono state gradualmente sostituite da quelle al litio, in grado di garantire non solo una sicurezza ma anche una durata maggiore grazie al loro meccanismo di protezione elettronica che si attiva in caso di surriscaldamento. Un altro vantaggio delle batterie al litio negli elettroutensili per il bricolage è che sono sempre pronte all’uso anche dopo prolungati periodi di inutilizzo, caratteristica particolarmente utile nel caso di attività stagionali.

Da non sottovalutare anche peso ed ergonomia dello strumento: la presa deve essere sicura e antiscivolo e naturalmente il peso non deve essere eccessivo e deve permettere un uso agevole; anche i materiali con cui è realizzato l’elettroutensile devono garantire una buona durata nel tempo: rispetto ad altre leghe meno nobili, per quanto riguarda gli utensili manuali meccanici, sono sempre da preferire quelli realizzati in acciaio temprato.

La cosa migliore resta comunque quella di “toccare con mano”, letteralmente, in modo da prendere dimestichezza con l’attrezzo e valutarne la stabilità, oppure chiedere la consulenza del venditore, sicuramente in grado di indirizzare verso la scelta più adeguata alle proprie esigenze.

negozio di ferramenta a Poggibonsi

Smerigliatrici, seghe da banco, martelli a percussione, tutto quello che devi sapere

Dalla Ferramenta Dei Natale, il negozio per ferramenta di Poggibonsi, la scelta dell’utensile giusto per il vostro lavoro è affidata ad un team di professionisti per consigliarvi nel modo migliore da un fornito catalogo di prodotti.

Dall’utensileria per il fai da te a quella utilizzata dai professionisti del settore, il negozio per ferramenta di Poggibonsi Dei Natale è il fornitore dei migliori marchi per le attrezzature da lavoro. Einhell e Hitachi presentano cataloghi ricchi di utensili in grado di rispondere alle esigenze domestiche quanto a quelle di un piccolo cantiere.

Smerigliatrici e seghe da banco: la valutazione si fa sui giri/min

Le smerigliatrici angolari sono adatte per il taglio dei metalli, pietre e ceramiche, ma anche per la rettifica, la levigatura e la livellatura.

Nella scelta della smerigliatrice angolare occorre soffermarsi sulla tipologia del disco, che può essere abrasivo o tagliente. Einhell dispone in catalogo di smerigliatrici angolari a batteria, particolarmente indicate per il fai d te e per gli artigiani. Pratiche e leggere, le smerigliatrici a batteria consentono di montare dischi da 125 mm con velocità di roteazione che vanno da 8500 a 12000 giri/min.

Le seghe da banco si suddividono invece per tipologia e utilizzo e comprendono seghe circolari, troncatici semplici o radiali, seghe a nastro e trafori oscillanti. Nel rapporto qualità prezzo le seghe stazionarie Einhell presentano la migliore combinazione presente sul mercato, offrendo prodotti per professionisti a prezzi decisamente accessibili.

Martelli a percussione: la scelta è Hitachi

Se Einhell è il riferimento per le seghe stazionarie, Hitachi lo è senza ombra di dubbio per i martelli a percussione.

L’azienda giapponese ha costruito proprio su questo articolo gran parte del proprio successo, con martelli a percussione potenti e affidabili.

La scelta dei numerosi accessori, la ricca disponibilità per le punterie e i sofisticati sistemi di puntamento e di controllo dell’oscillazione, consentono a Hitachi di dettare ancora legge nel mercato dei martelli a percussione.

Dalle smerigliatrici e dalle seghe da banco della Einhell, sino ai martelli a percussione Hitachi: sono questi soltanto alcuni dei prodotti che il negozio per ferramenta di Poggibonsi consiglia ai propri clienti, indirizzandoli su utensili evergreen che rendono il lavoro di artigiani e professionisti, sempre più efficaci.

climatizzatore

Climatizzatore o deumidificatore: cosa scegliere?

Quali differenze ci sono tra un climatizzatore o un deumidificatore per la gestione del clima della nostra casa? Ecco alcuni consigli per regolare l’equilibrio igrotermico delle nostre abitazioni.

Tutti sanno che per rinfrescare l’ambiente domestico occorre installare un climatizzatore, settandolo poi sulla temperatura desiderata. Quando l’estate è particolarmente torrida però, questa soluzione si presta a non poche controindicazioni, finendo per diventare talvolta persino deleteria.

Il climatizzatore raffredda l’aria e la espelle mediante ventole e alette direzionali: questa soluzione consente di raffreddare in poco tempo gli spazi domestici in relazione alla potenza del climatizzatore e al volume interno delle stanze.

Il problema dell’aria raffreddata con un climatizzatore è che l’aria fredda tende nuovamente a scaldarsi in maniera piuttosto rapida, obbligandoci a tenere il climatizzatore acceso per lunghe ore.

Il risultato di quest’operazione è l’aumento del consumo di energia elettrica con ripercussioni in bolletta che possono essere anche significative. Infatti, nonostante i climatizzatori di ultima generazione siano tutti a basso consumo, il regime di utilizzo di energia per rinfrescare l’aria resta sempre elevato e questo, se prolungato lungo tutta la giornata, fa inevitabilmente lievitare costi e consumi.

Intervenire sull’umidità per raggiungere una confort zone stabile

Per ovviare a questo problema occorre prestare attenzione alla differenza tra la temperatura effettiva e temperatura percepita. Quest’ultima, pur se resta collegata da una stretta relazione alla temperatura effettiva, varia molto in base all’umidità.

L’elevata umidità tende a farci percepire in maniera più pesante le alte come le basse temperature, talvolta con una differenza di percezione che può arrivare anche a 3-4 gradi centigradi. Non solo, ma l’aria calda con un’elevata umidità facilita anche il riscaldamento dell’aria fredda prodotta con il climatizzatore, vanificando in poco tempo l’equilibrio termico faticosamente raggiunto.

Un deumidificatore risulta molto meno dispendioso, in termini di consumi, rispetto ad un climatizzatore.

La confort zone raggiunta da un deumidificatore inoltre è molto più stabile rispetto all’aria raffreddata di un climatizzatore in quanto si mantiene più a lungo nel tempo anche a dispositivo spento.

Questo consente, specialmente per ambienti molto grandi, di ottenere un miglioramento della temperatura percepita pur senza dover immettere a ciclo continuo aria raffreddata artificialmente, risparmiando sui costi e sul consumo energetico.

Smalto per persiane

Smalto per persiane: cos’è e come si usa

Le condizioni climatiche estreme alle quali sono soggette le persiane necessitano di uno smalto per persiane dedicato per la conservazione del legno e che ne assicuri sempre la perfetta efficienza dei profili.

Uno dei lavori di manutenzione più comuni è quello legato agli infissi di casa e in particolar modo alla riverniciatura delle persiane.

Le condizioni climatiche a cui sono esposte le persiane tendono a deteriorare velocemente le condizioni strutturali del legno, messe a dura prova dai continui sbalzi di temperatura e dalla presenza prolungata della pioggia.

Lo smalto per persiane dunque non si limita a svolgere una funzione prettamente estetica, ma deve possedere anche specifici requisiti per preservare e proteggere il legno dal caldo e dal freddo.

Tipologie degli smalti per persiane

Se si compie una regolare manutenzione sulle proprie persiane potrebbe essere sufficiente, per mantenere le caratteristiche tecniche e meccaniche del legno, ritinteggiarle con uno smalto all’acqua o a solvente.

Quest’ultimi sono in genere più idonei per la protezione all’acqua, ma necessitano di una maggiore attenzione nella stesura della pennellata.

Esistono smalti a bassa viscosità, dalla consistenza corposa simile ad un gel, che presentano una migliore pennellabilità ed evitano il fenomeno del gocciolamento. Gli smalti a gel presentano tuttavia una resa minore e occorre dunque preventivare una spesa maggiore per coprire una medesima superficie.

Preparazione con impregnanti

Se lo stato delle persiane presenta invece già i segni di un invecchiamento avanzato sulla superficie, occorre fare un lavoro più complesso, andando a scartavetrare la vecchia vernice e scegliendo uno smalto che prevede l’applicazione su un primer o su un impregnante.

Questi prodotti penetrano nelle fibre del legno risaldandone la struttura molecolare, proteggendo così le nostre persiane dai fenomeni naturali di estensione e compressione determinati dall’esposizione esterna al freddo invernale e al caldo estivo.

Primer e impregnati possono essere trasparenti o possedere già una tonalità di base per lo smalto per persiane che andremo a passare successivamente. Se lo stato delle persiane è particolarmente critico, può rendersi utile passare due o più mani di impregnante, in modo da nutrire il legno in profondità.

Lo smalto per persiane presenta allo stesso tempo una composizione estremamente elastica, in modo da assecondare i movimenti del legno senza incorrere in increspature e rivestendo le persiane di un ulteriore strato protettivo.

Idropulitrici, aspiratori e aspiraliquidi Karcher: caratteristiche e vantaggi

Tra i marchi che accompagnano da sempre l’attività di Ferramenta Dei un posto di rilievo spetta indubbiamente alla tedesca Karcher, leader indiscusso per idropulitrici, aspiratori e aspiraliquidi. Continua a leggere

Imbiancare casa: gli strumenti indispensabili

Per imbiancare le pareti di casa non occorre necessariamente rivolgersi ad una ditta specializzata ma può essere fatto anche da soli. Occorre però munirsi di tutti gli attrezzi giusti e di qualche buon consiglio.

La Ferramenta Dei Natale di Poggibonsi offre tutto l’occorrente per poter procedere in proprio ai lavori di imbiancatura delle pareti di casa, dagli strumenti utili alla preparazione sino alle vernici speciali per ridare una mano di colore anche a quelle pareti più esposte all’umidità e alle muffe.

Carteggiatura e stuccatura

Il lavoro di imbiancatura deve tener conto di due fasi di lavoro ben distinte: la preparazione degli spazi e dei fondi e l’imbiancatura vera e propria.

Il lavoro di preparazione è fondamentale per ottenere un buon risultato finale e può essere variamente impegnativo, a seconda dello stato pregresso in cui si trovano le superfici da tinteggiare.

Le pareti devono essere dapprima carteggiate, ovvero occorre grattare via lo strato superficiale di pittura preesistente utilizzando carta abrasiva. Dopo il lavoro di carteggiatura potrebbe essere necessario intervenire con lo stucco per chiudere piccoli fori lasciati dai chiodi o dai tasselli presenti in precedenza sulla parete: niente paura, anche qui Ferramenta Dei Natale offre tutto l’occorrente per ripristinare, in modo semplice e veloce, la superficie liscia delle vostre pareti, preparandola nel migliore dei modi per la tinteggiatura.

Carteggiando nuovamente soltanto sulle superfici stuccate potremmo quindi completare la fase di preparazione andando a schermare tute le parti che non andranno imbiancate (finestre, porte) con nastro carta adesivo, oltre a coprire gli eventuali mobili con teli di plastica.

Imprimitura e imbiancatura

Conclusa la fase della preparazione si può passare alla fase dell’imbiancatura vera e propria. Per raggiungere un buon risultato finale sarà opportuno procedere alla preparazione delle pareti con un impregnante.

Si tratta di soluzioni a base acquosa adatte a scopi ben specifici come la difesa dalle muffe, la resistenza all’umidità (ideale per ambienti come bagni e cucine) o come aggrappante per la pittura. Il prodotto viene passato a rullo o a pennellessa e non richiede particolari abilità. Oltre a eliminare del tutto la polvere di carteggiatura presente sulle pareti, “la mano” di impregnante vi offrirà l’occasione per prendere dimestichezza con gli strumenti con i quali andrete poi ad imbiancare le pareti: la pennellessa o rullo e griglia.

La scelta delle vernici per imbiancare casa alla Ferramenta Dei Natale è molto ampia e il personale esperto saprà indirizzarvi verso il prodotto giusto:

  • tempere (in genere utilizzate soltanto per i soffitti)
  • lavabili
  • semi lavabili
  • traspiranti
  • pitture al quarzo sono utilizzati per scopi e per funzioni ben specifiche

Per chi decide di cimentarsi con la pennellessa il consiglio è quello di procedere sempre incrociando le pennellate, alternando sullo stesso punto pennellate verticali e pennellate orizzontali: in questo modo eviterete che si noteranno le eventuali imperfezioni della pennellata.

Pulizie di primavera: le nostre offerte

Il momento delle pulizie di primavera si avvicina e Ferramenta Dei Natale è pronto per darvi una mano: dagli utensili indispensabili alle pulizie più approfondite sino a mille altri consigli e idee per risistemare e mettere in ordine garage e ripostigli di casa. Continua a leggere

Troncarami professionale per giardinaggio: quale acquistare?

Con le troncarami professionali il taglio dei rami è facilitato dai sistemi di demoltiplicazione che aumenta la forza esercitata sulle leve, in modo da compiere meno sforzo e aumentare la precisione di taglio. Continua a leggere